aumenta dimensione testo resetta dimensione testo riduci dimensione testo  stampa pagina
 
Boschi misti a dominanza di carpino nero
Boschi decidui mesofili di latifoglie a dominanza di Ostrya carpinifolia
 

Codice 31170

Sigla Ost

Copertura 2,95%

Ettari 5.263,11

 
 

  
 
 

Corrispondenza con i sistemi di classificazione degli habitat a livello comunitario

Corine Biotopes 41.81 Boscaglie diOstrya carpinifolia
Habitat Eunis G 1.C1 Boschi di Ostrya carpinifolia
Land Cover Corine 311
 

Descrizione

I boschi di queste zone presentano una copertura piuttosto costante del 85-95% e una struttura pluristratificata, la cui complessità e articolazione diviene maggiore soprattutto nelle aree meno sottoposte a ceduazione.

strato arboreo

Presentano uno strato arboreo dominato da Ostrya carpinifolia, con individui che raggiungono in media i 12 m. Dove il substrato è più favorevole raggiungono anche 18 m di altezza. Anche se in genere subordinati all’ostria, sono sempre presenti Acer obtusatum, Fraxinus ornus, Alnus coradata, Quercus cerris, Sorbus torminalis e Sorbus aria.

strato arbustivo

Lo strato arbustivo,che raggiunge i 4-6 m, è costituito da Crataegus monogyna, Rubus hirtus, Cytisus sessilifolius, Cornus mas e Cornus sanguinea.

strato erbaceo

La specie dello strato erbaceo che caratterizza questa fisionomia è senz’altro Sesleria autunnalis, che in alcune stazioni forma un denso tappeto continuo. inoltre si incontrano frequentemente Lilium bulbiferum, Luzula forsteri, Digitalis micrantha, Lathyrus venetus e Festuca heterophylla.

 Ecologia

Questi boschi sembrano trovare il loro optimum nel piano mesotemperato sub-umido/umido della Regione Temperata. Si rinvengono in versanti esposti a nord e spesso all’interno di valloni, su pendii piuttosto acclivi, in cui le zone di accumulo, con suolo profondo, si alternano ad espluvi molto pronunciati in cui spesso il substrato risulta piuttosto scarso e rocciosità e petrosità sono molto abbondanti. Raramente sono presenti anche su ripidi affioramenti arenacei.

Distribuzione locale

Estesi popolamenti sono presenti sui M.ti Alburni, sul M.te Vesole e sul M.te Chianello ma anche sui versanti del Complesso del Cervati e dei M. di Casalbuono

 
 
 
 
logo del parco nazionale del cilento, vallo di diano e alburni
 
facebookyoutubefeed rss
 
 
© 2008-18 Conservazione della Natura. Tutti i diritti riservati. Termini d’uso . mappa .  hcms.