aumenta dimensione testo resetta dimensione testo riduci dimensione testo  stampa pagina
 
Boschi a dominanza di cerro e farnetto
Boschi decidui meso-termofili di latifoglie a dominanza di Quercus cerris e Quercus frainetto
 

Codice 31190

Sigla Qf

Copertura 0,30%

Ettari 532,8

 


 

 
Corrispondenza con i sistemi di classificazione degli habitat a livello comunitario

Corine Biotopes 41.7512 Boschi sud-italiani a cerro e farnetto
Habitat Eunis G 1.7512 Boschi caratterizzati da Quercus frainetto dell’Italia merid.
Land Cover Corine 311
 

        
 

Descrizione

Boschi cedui con valori di altezza e copertura variabili (10-16 m; cop. 50-90%), strutturalmente poco omogenei, distribuiti su pendii poco acclivi ed indifferenti all’esposizione.

strato arboreo

Presentano unostrato arboreo costituito essenzialmente da Quercus cerris e Quercus frainetto cui si accompagna subordinatamente Fraxinus ornus; da segnalare la presenza di Malus florentina (M.te Farneta, unica località segnalata nel Cilento).

strato arbustivo

Nel sottobosco arbustivoassumono una notevole importanza Erica arborea e Carpinus orientalis. Entrano nella composizione di questo strato anche Rosa sempervirens, Cytisus villosus, Genista tinctoria.

strato erbaceo

Lo strato erbaceo è dominato essenzialmente da Festuca drymeia, Pulicaria odora, Aristolochia lutea, Melittis melissophyllum.

 

  

Ecologia

Queste cenosi si localizzano nel piano sub-mesomediterraneo della Regione Temperata, su suoli a componente arenacea. Rispetto alle cerrete del piano mesotemperato mostrano però un maggior grado di termofilia e xericità.

Distribuzione locale

I boschi di cerro e farnetto sono presenti solo in due località, quelle del M.te Farneta di Felitto e quelle del M.te Farneta (M.te Battaglia) a ovest del M.te Vesole.

 
 
 
 
logo del parco nazionale del cilento, vallo di diano e alburni
 
facebookyoutubefeed rss
 
 
© 2008-18 Conservazione della Natura. Tutti i diritti riservati. Termini d’uso . mappa .  hcms.